La scuola dell’infanzia San Vincenzo de’ Paoli è stata istituita nel 1974.

Inizialmente la scuola era costituita unicamente da due sezioni, vista la forte richiesta di iscrizioni ed il perdurare di una lunga lista d’attesa, negli anni il numero delle sezioni aumenta, arrivando, nel 2012, alla configurazione attuale della scuola, con cinque sezioni.

La scuola può ospitare un totale di 121 bambini, di età compresa tra i 3 ed i 6 anni, suddivisi nelle 5 sezioni di formazione eterogenea per le diverse età. Le sezioni prendono il nome dai colori: arancioni, azzurri, gialli, rossi e verdi, ed i bambini hanno il grembiulino del colore corrispondente.

La scuola è iscritta alla Federazione Italiana Scuole Materne (F.I.S.M.). Della F.I.S.M. la scuola condivide quella che è la principale finalità della scuola materna di ispirazione cristiano‐ cattolica, vale a dire l’educazione integrale della personalità del bambino in età dai tre ai sei anni, in una visione cristiana dell’uomo, del mondo e della vita (Regolamento Unitario Scuole Materne aderenti alla F.I.S.M. di Torino).

A partire dall’anno scolastico 2000/2001 è stato riconosciuto lo status di parità, conferendole pertanto piena autonomia per quanto riguarda tutta quella serie di aspetti che la facevano dipendere dal Circolo Didattico più vicino.

Il gestore e Presidente della scuola è il parroco; la coordinatrice della scuola, coordina l’attività delle insegnanti, i rapporti con le diverse scuole del territorio, con gli enti locali, e quelli con i genitori, avendo come obiettivo principale i bambini e le loro esigenze. All’interno della scuola operano 6 insegnanti. Vi sono 3 operatrici e una cuoca a tempo pieno.

Per quanto riguarda gli spazi, la scuola è completamente agibile anche per i bambini BES, DSA in quanto non vi è alcuna barriera architettonica. Vi sono 5 sezioni adibite alla normale attività didattica, 2 sale giochi attrezzate, 2 sale igieniche, di cui una dotata di servizi per disabili, 1 cucina con annessa una stanza per dispensa, e 1 ufficio per la direttrice. All’aperto sono presenti 2 cortili attrezzati ed un prato.

La parità è riconosciuta alle scuole non statali che ne fanno richiesta e che, in possesso dei seguenti requisiti:

  1. a) un progetto educativo in armonia con i principi della Costituzione; un piano dell’offerta formativa conforme agli ordinamenti e alle disposizioni vigenti;
  2. b) la disponibilità di locali, arredi e attrezzature didattiche propri del tipo di scuola e conformi alle norme vigenti;
  3. c) l’istituzione e il funzionamento degli organi collegiali improntati alle indicazioni ministeriali;
    d) l’applicazione delle norme vigenti in materia di inserimento di studenti BES o DSA o in condizioni di svantaggio;
  4. e) personale docente fornito del titolo di abilitazione;
  5. f) contratti individuali di lavoro per personale dirigente e insegnante che rispettino i contratti collettivi nazionali di settore.

Ogni anno la nostra scuola d’infanzia è tenuta a riconfermare tramite inoltro dati informatici al ministero delle Pubblica istruzione il mantenimento dei requisiti per la parità.

La Struttura

La scuola dell’infanzia si articola in un salone centrale, le cinque sezioni con due bagni. All’ingresso della struttura si incontrano spazio armadietti dei bambini, il salone d’accoglienza, sala nanna, la cucina, la direzione, palestrina.

Tutti gli spazi sono organizzati secondo criteri semplici in grado di creare un ambiente uniforme, gradevole, che dia evidenza delle scelta pedagogiche condivise nel collegio.

Al centro della scuola abbiamo un giardino interno con giochi, sul retro della scuola vi è un cortile con giochi e un prato utilizzato per i momenti di svago, per alcune attività didattiche, per il gioco libero.

Il giardino diventa teatro e vero e proprio spazio educativo durante le attività del centro estivo organizzate nel mese di luglio. Con ombreggianti per riparare dal sole.

In sintesi gli ambienti sono:

  • la cucina interna alla scuola
  • il salone principale utilizzato per i momenti di svago e gioco libero
  • una palestrina per attività di psicomotricità, musica, danza…
  • 5 sezioni eterogenee della scuola dell’infanzia che accolgono all’incirca 125 bambini ogni anno,
  • una sala nanna dedicata al riposo dei più piccoli
  • il corridoio e l’area armadietti dove ogni bambino ha un proprio armadietto
  • due bagni per i bambini